L’elevata velocità può essere giustificata se c’è uno stato di necessità .

Immagine: opera d’arte di Simone Morana Cyla

image

Con questa sentenza il Giudice di Pace di Palermo ha dato ragione ad un automobilista che si era visto elevare una multa per aver superato di 40 chilometri orari il limite di velocità consentito.
Avverso la multa l’automobilista aveva presentato opposizione chiedendo che venisse applicata l’esimente di cui all’art. 54 c.p. confermata dalla legge 689/91.
Il Giudice ha accolto la richiesta dell’uomo ribadendo che perché possa configurarsi l’esimente e’ necessario che sussista un pericolo attuale che possa determinare un danno alla persona.
Quindi il pericolo non solo deve essere presente durante l’azione del soggetto ma deve essere anche un pericolo imminente tale da poter determinare un danno alla persona.
In definitiva l’esimente potrà essere riconosciuta tutte le volte in cui venga accertato un nesso causale preciso ed indefettibile tra la necessità di violare un interesse protetto e l’obiettivo di evitare il pericolo.
Giudice di Pace di Palermo sentenza n. 363 del 2016

Senza categoria

Informazioni su bricioledidiritto

Mi chiamo Barbara Pirelli e sono un avvocato del Foro di Taranto. Da circa tre anni, e cioè da quando ho cominciato a scrivere articoli giuridici, mi sono appassionata all'informazione giuridica. Cerco di fare una informazione giuridica anticonformista ed è per questo che ho dato vita ad una serie di progetti. Uno di questi l'ho realizzato l'anno scorso e si chiama Diritto & Arte, in buona sostanza associo delle sentenze da me riassunte, che io chiamo Briciole di Diritto, con l'arte pittorica e fotografica . Le opere d'arte che utilizzo appartengono ad oltre 20 artisti che hanno aderito al mio progetto. Briciole di Diritto e' diventata una rassegna giurisprudenziale che pubblico periodicamente su Studio Cataldi ; a febbraio 2016 la rassegna compirà due anni. La rassegna giurisprudenziale " Briciole di Diritto " e ' anche in versione video; anche questo e' un modo nuovo di fare informazione giuridica. La versione video di Briciole e' un progetto che è partito a settembre ed è piaciuto molto; i video sono brevi e facilmente comprensibili,inoltre, ho cercato di dare un taglio femminile e glamour, guardando i video capirete... Ho dato vita anche ad altri progetti come " Tour turistico del diritto" e " Domiciliazioni post-it"; di questi ne parlerò nel sito,scriverlo diventerebbe troppo lungo. Insomma, questa sono io e il mio sito mi rappresenta; credo nelle idee semplici che possono cambiare non solo il mondo ma soprattutto se stessi . Vi lascio con una mia frase che mi sono ripetuta tante volte,come un mantra: " mai sottovalutare un ottimista". Avv. Barbara Pirelli e.mail: [email protected]

Precedente Inviare foto compromettenti a terzi e' stalking. Successivo Tribunale di Avezzano:bambina in tenera età può pernottare con il padre.