Tribunale di Avezzano:bambina in tenera età può pernottare con il padre.

Immagine:opera d’arte di Elisabetta Piersanti-Roma-
image

Merita particolare cenno questo provvedimento emesso dal Tribunale di Avezzano ottenuto dal collega Antonio Petrongolo del foro di Roma che è riuscito a far ottenere al proprio cliente il diritto di poter pernottare con la propria figlia di 15, mesi nonostante la madre non fosse d’accordo.
Vediamo come sono andate le cose e quale è stato il percorso logico-argomentativo seguito dal Tribunale.
Il giudizio è stato attivato dal padre della bambina che ha agito per chiedere l’affidamento condiviso della minore, con collocamento presso la madre, di poter provvedere al mantenimento della minore nella misura di 300,00 euro mensili ed infine di ottenere che la bimba di 15 mesi potesse pernottare presso di lui.
La ex compagna dell’uomo non si è opposta all’affidamento condiviso ma ha chiesto un mantenimento per la minore pari ad euro 350,00 mentre non riteneva opportuno far dormire la piccola presso l’abitazione del padre in considerazione della tenera età della minore che richiedeva particolare cura e attenzione materna.
Per il Tribunale di Avezzano proprio per contemperare le esigenze della piccola di avere sia la stabile presenza della figura materna ma anche per conservare e garantire il legame affettivo e quotidiano con il padre ha ritenuto che la piccola non subisse alcun pregiudizio, peraltro non dimostrato, nel pernottare nell’abitazione con il padre.
Il Tribunale con riferimento al mantenimento ha disposto che il padre contribuirà nella misura di 350,00 euro mensili, in merito,invece, alla possibilità del pernottamento,pur ammettendolo, ha poi precisato che lo stesso va responsabilmente interpretato dai genitori, tenendo conto di eventuali segni di disagio della bambina.
Tribunale di Avezzano provvedimento emesso in camera di consiglio il 24.02.2016

Chi fosse interessato ad avere il provvedimento può scrivere al collega Petrongolo a questo indirizzo e.mail: [email protected]

Senza categoria

Informazioni su bricioledidiritto

Mi chiamo Barbara Pirelli e sono un avvocato del Foro di Taranto. Da circa tre anni, e cioè da quando ho cominciato a scrivere articoli giuridici, mi sono appassionata all'informazione giuridica. Cerco di fare una informazione giuridica anticonformista ed è per questo che ho dato vita ad una serie di progetti. Uno di questi l'ho realizzato l'anno scorso e si chiama Diritto & Arte, in buona sostanza associo delle sentenze da me riassunte, che io chiamo Briciole di Diritto, con l'arte pittorica e fotografica . Le opere d'arte che utilizzo appartengono ad oltre 20 artisti che hanno aderito al mio progetto. Briciole di Diritto e' diventata una rassegna giurisprudenziale che pubblico periodicamente su Studio Cataldi ; a febbraio 2016 la rassegna compirà due anni. La rassegna giurisprudenziale " Briciole di Diritto " e ' anche in versione video; anche questo e' un modo nuovo di fare informazione giuridica. La versione video di Briciole e' un progetto che è partito a settembre ed è piaciuto molto; i video sono brevi e facilmente comprensibili,inoltre, ho cercato di dare un taglio femminile e glamour, guardando i video capirete... Ho dato vita anche ad altri progetti come " Tour turistico del diritto" e " Domiciliazioni post-it"; di questi ne parlerò nel sito,scriverlo diventerebbe troppo lungo. Insomma, questa sono io e il mio sito mi rappresenta; credo nelle idee semplici che possono cambiare non solo il mondo ma soprattutto se stessi . Vi lascio con una mia frase che mi sono ripetuta tante volte,come un mantra: " mai sottovalutare un ottimista". Avv. Barbara Pirelli e.mail: [email protected]

Precedente L'elevata velocità può essere giustificata se c'è uno stato di necessità . Successivo Tribunale di Taranto: Un diritto di credito non può essere dimostrato con testimoni.