Tribunale di Taranto: Un diritto di credito non può essere dimostrato con testimoni.

Immagine: disegno di Barbara Pirelli
image

Questa volta con questo articolo voglio farvi conoscere un provvedimento interessante del mio Tribunale che, accogliendo alcune eccezioni da me sollevate, non ha ammesso le prove orali fissando direttamente l’udienza di precisazione delle conclusioni.
Nel caso in questione Tizio agiva nei confronti di Caio,mio cliente,chiedendo la restituzione di una ingente somma di danaro e mancando tra le parti qualunque tipo di accordo in forma scritta, produceva come prova una “prova atipica” più in dettaglio un verbale s.i.t.
Nella mia comparsa di risposta contestavo punto per punto non solo le pretese creditorie di Tizio ma ritenevo assolutamente non provato il diritto creditorio attraverso la produzione della prova atipica.
Avendo argomentato e contestato abbondantemente nella comparsa di risposta non ho provveduto a fare né la prima né la seconda memoria, di conseguenza con la terza memoria ho contestato le prove orali richieste da controparte. Ho ritenuto che le prove orali indicate dalle parti non dovessero essere ammesse non solo perché alcuni dei testi avevano un interesse nella causa ma anche perché le circostanze di tempo e di luogo erano generiche ed infine ho precisato che la prova testimoniale per legge è inammissibile quando si voglia provare ad esempio l’esistenza di determinati contratti;l’inammissibilità della prova per testi è anche estesa alla prova del pagamento e della remissione del debito.
In definitiva l’accordo tra le parti deve risultare da prova scritta ,essendo la prova scritta più attendibile rispetto a quella orale. Ho insistito affinchè non fossero ammesse le richieste istruttorie di controparte ribadendo il concetto anche nel verbale di udienza, in particolare ho precisato che: ai sensi dell’art. 2721 e ss. c.c. non è ammissibile la prova testimoniale per provare i contratti che richiedono la forma scritta sia “ad substantiam” che “ad probationem”, la stessa regola vale anche per il pagamento e la remissione del debito.
Il giudice si è riservato sulle suddette richieste e a scioglimento della riserva, ha dichiarato le prove orali richieste dalle parti(quindi anche la mia prova orale richiesta nella comparsa di costituzione e risposta) inammissibili ed ininfluenti ai fini decisori, in quanto vertenti su circostanze di fatto astrattamente costitutive di negozi giuridici assoggettati a rigorosi oneri di forma;di conseguenza ha ritenuto il giudizio suscettibile di entrare in fase decisoria senza il compimento di ulteriori attività processuali rinviando l’udienza a febbraio 2017 per la precisazione delle conclusioni.
Tribunale di Taranto ordinanza del 4 aprile del 2016, II sez. civile,Dott.Munno

Chi fosse interessato ad avere il provvedimento può scrivermi all’indirizzo e.mail. [email protected]

Senza categoria

Informazioni su bricioledidiritto

Mi chiamo Barbara Pirelli e sono un avvocato del Foro di Taranto. Da circa tre anni, e cioè da quando ho cominciato a scrivere articoli giuridici, mi sono appassionata all'informazione giuridica. Cerco di fare una informazione giuridica anticonformista ed è per questo che ho dato vita ad una serie di progetti. Uno di questi l'ho realizzato l'anno scorso e si chiama Diritto & Arte, in buona sostanza associo delle sentenze da me riassunte, che io chiamo Briciole di Diritto, con l'arte pittorica e fotografica . Le opere d'arte che utilizzo appartengono ad oltre 20 artisti che hanno aderito al mio progetto. Briciole di Diritto e' diventata una rassegna giurisprudenziale che pubblico periodicamente su Studio Cataldi ; a febbraio 2016 la rassegna compirà due anni. La rassegna giurisprudenziale " Briciole di Diritto " e ' anche in versione video; anche questo e' un modo nuovo di fare informazione giuridica. La versione video di Briciole e' un progetto che è partito a settembre ed è piaciuto molto; i video sono brevi e facilmente comprensibili,inoltre, ho cercato di dare un taglio femminile e glamour, guardando i video capirete... Ho dato vita anche ad altri progetti come " Tour turistico del diritto" e " Domiciliazioni post-it"; di questi ne parlerò nel sito,scriverlo diventerebbe troppo lungo. Insomma, questa sono io e il mio sito mi rappresenta; credo nelle idee semplici che possono cambiare non solo il mondo ma soprattutto se stessi . Vi lascio con una mia frase che mi sono ripetuta tante volte,come un mantra: " mai sottovalutare un ottimista". Avv. Barbara Pirelli e.mail: [email protected]

I commenti sono chiusi.